MUSICA: SUBSONICA QUANDO IL ROCK NON È VITA SPERICOLATA

Ho visto i Subsonica dal vivo diverse volte e ognuna di queste ho passato l'intero concerto ballando, trascinato dalla loro energia incontenibile. Album dopo album, concerto dopo concerto, gli anni sono passati anche per loro, miei coetanei, e mentre io faccio sempre più fatica a giocare una partita di basket amatoriale, Samuel passa due ore e un quarto a saltare e correre per il palco, oggi come quindici anni fa. Ad ogni concerto si aggiunge un album, nuove canzoni, si perfezionano musica, luci e l'uso dell'elettronica; l'unica cosa che non cambia è l'energia contagiosa che riescono a trasmettere al pubblico. 
Non è mai cambiata nemmeno la sensazione che questa loro energia sia pulita, che i Subsonica siano ribelli nelle idee e nella musica senza necessariamente condurre una vita di eccessi, senza dover per forza interpretare lo stereotipo dei rockers che amano la vita spericolata.
Nella speranza che la loro energia possa conservarsi ancora a lungo consiglio spassionatamente l'acquisto del loro nuovo album, Una nave in una foresta, e la visione di un loro concerto a chi non l'avesse mai fatto.



Commenti

Post più popolari